11 Tecniche fondamentali per produrre musica Techno

11 tecniche technoProdurre musica Techno non è affatto semplice come si crede. Il genere Techno richiede molta sperimentazione, perseveranza e costante impegno. Nella categoria dei generi elettronici, la musica Techno è attualmente la più venduta e la più suonata nei club. E’ il re delle classifiche e dei festival musicali. Imparare a produrre Techno è fondamentale per chi vuole emergere come produttore e promuoversi sul mercato. 

In questo articolo, ti darò alcuni spunti interessanti da applicare subito nei tuoi brani, e ti aiuterò a scoprire come produrre musica Techno di qualità professionale.

1. Goditi quello che fai

Potrebbe sembrare un po scontato, ma se non ti piace quello che fai, il risultato finale non sarà granché. Se non ti piace il genere, se non sei convinto del suono di Lead, o l’arrangiamento ti sembra banale, probabilmente il tuo sesto senso ti sta dicendo che non stai andando nella direzione giusta.

Fai musica perché ti piace, e produci musica Techno se ti piace farlo. Specialmente quando ti senti ispirato, hai un’idea in mente, e hai sufficiente tempo per registrarla, inizia a lavorarci. A volte le persone ti diranno che dovresti fare una cosa o un altra, ma se non ti piace, non farlo.

2. Kick e Basso

La musica Techno è fatta per i club, e i club sono fatti per ballare. Le frequenze più importanti per ballare, sono le frequenze basse, in altre parole: Kick e Basso.

Spesso solo con il giusto Kick e un Basso profondo e interessante, la tua traccia è in grado di esprimere già il suo potenziale. Prova a farli muovere insieme nel miglior modo possibile. Da lì in poi, inizia ad aggiungere altri elementi alla traccia, per renderla più accattivante.

Il modo migliore per ottenere suoni di Kick e Basso che si incastrano a livello ritmico e a livello di frequenze, è sperimentare molto e, naturalmente, utilizzare effetti come la compressione Sidechain. In questo modo, darai al tuo Kick più spazio e le basse frequenze non interferiranno l’una con l’altra.

Queste tecniche, e molte altre, vengono ampiamente approfondite nel corso come produrre musica Techno con Ableton Live.

kick e basso

3. Metti in Mono le frequenze basse

Una cosa importante è tenere sempre le tue frequenze basse in Mono. Assicurerai alla tua traccia la sua energia, in modo che il brano sia più stabile. La pista da ballo ringrazierà. Puoi mettere in Mono lo spettro di frequenze dai 150-200Hz in giù.

Inoltre, alcuni sistemi PA nei club o nei festival, rendono le tracce in mono per una maggiore distribuzione del suono in grandi ambienti. Se hai effettuato un ampliamento stereo delle basse frequenze, queste potrebbero suonare incoerenti, e non sarebbe un bel risultato.

4. Immagine stereo

Se vuoi che la tua traccia suoni grossa, brillante, e con un buon ampliamento stereo, ci sono alcune tecniche da applicare. Quando si utilizzano plugin per l’apertura stereofonica, la traccia sembrerà piuttosto piena rispetto a una traccia interamente in mono. Fai però molta attenzione alla Fase del segnale, che potrebbe essere compromessa.

L’unico svantaggio di aprire il suono creando stereofonia, è che gli impianti di molti club e festival suonano in Mono, quindi la traccia perderà la sensazione di apertura stereo. Fortunatamente, alla gente piace ascoltare la musica ovunque, quindi la tua traccia sembrerà grossa quando la ascolteranno con le cuffie o gli altoparlanti. Anche i proprietari delle etichette ascoltano le tracce in stereo.

Un piccolo trucco per sapere come suonerà il tuo brano in un club, è quello di riprodurre l’intera traccia in Mono già nella tua DAW, così da intervenire sui suoni o sul tuo arrangiamento dove necessario.

5. Meno Loop

Quando ho iniziato a creare musica, non c’erano librerie di loop Techno come Loopmasters, che potevano darti una mano a impostare rapidamente il giusto feel di un brano. Era necessario fare tutto da soli, e questo è stato per me un vantaggio, perché ho imparato a creare i miei suoni da solo.

Oggi invece, con qualche Loop, è possibile realizzare subito una traccia interessante. Tuttavia non te lo consiglio, perché chiunque può utilizzare gli stessi Loop, e la tua traccia suonerebbe identica alle altre.

Quello che puoi fare invece, è utilizzare qualche Loop ritmico per creare velocemente la giusta atmosfera, ma creare il resto dei suoni melodici e armonici da solo, in modo da differenziarti da tutti gli altri dischi sul mercato.

Techno Music Samples from Loopmasters.com

6. Poco è meglio

Quando inizi a creare musica, non sai esattamente come ottenere un buon equilibrio di diversità di tracce e suoni. Quando si hanno pochi elementi in un brano, sembra sempre che manchi qualcosa, e istintivamente si tende ad aggiungere altri elementi, senza considerare se questi siano realmente necessari.

Quando si aggiungono troppi elementi a una traccia Techno, questa inizia a perdere l’impatto del groove, rovinando il brano.

Prova invece a mettere in Mute alcune tracce, e sentire se il tuo brano suona più pulito, e il groove risulta più incalzante. Il tuo brano potrebbe respirare meglio, alcuni suoni potrebbero suonare più interessanti, perché non sei più distratto da elementi secondari, e il brano potrebbe risultare più piacevole da ascoltare. Se alcuni elementi sono superflui, eliminali. Poco è meglio.

7. Dai un tocco umano al brano

La musica Techno, ma anche la musica elettronica in generale, suona spesso molto precisa e ordinata, perché i suoni vengono programmati e allineati con precisione alla griglia del tempo.

Se un’intera traccia è allineata perfettamente alla griglia, potrebbe sembrare che un robot abbia suonato il brano. Per farti l’esempio opposto, la musica suonata dal vivo invece, include inevitabilmente micro errori di timing, rendendo tutto più vero.

Ci sono molti modi per rendere la tua traccia “imperfetta” e quindi più umana. Ogni DAW ha una funzione specifica per dare un feeling umano a un pattern, sia in termini ritmici, sia in termini di dinamica. Ma puoi anche spostare manualmente alcune note di qualche millisecondo lontano dalla griglia. In questo modo sembrerà già più umano.

Un altro modo di dare alla tua traccia un tocco più umano, è quello di registrare delle Automazioni. Ad esempio, puoi configurare la tua tastiera esterna per pilotare il Cutoff di un synth, e registrare l’automazione manualmente attraverso la manopola della tua tastiera. O ancora, puoi pilotare il riverbero su un Hi Hat, e accentuarlo o rimuoverlo in alcuni punti.

Semplicemente registrando alcune automazioni usando le mani per ruotare una manopola, darai un tocco umano al tuo brano.

ableton live humanize

8. Sperimentazione totale

La cosa bella di creare musica nel tuo home recording studio, è che probabilmente sei l’unico a sentire quello che fai. Ciò significa che non devi preoccuparti se un suono è brutto o strano. Ma significa anche che puoi sperimentare quanto vuoi.

Forse quel particolare suono di cui ti vergogni all’inizio, potrebbe sembrare fantastico lavorandoci un po’. Non lo saprai mai, a meno che non provi a sperimentare cose diverse, sia per raggiungere il suono che hai in mente, sia per imparare ad utilizzare i plugin della tua DAW.

Molto spesso la sperimentazione totale porta con se nuova ispirazione.

9. Usa tracce di riferimento

Quando sei emotivamente coinvolto nel flusso creativo, sei orgoglioso di quello che stai creando. Tuttavia non puoi sapere se quello che stai facendo piacerà anche agli altri, e se incontrerà i gusti del mercato.

Utilizzare alcune tracce di riferimento durante la fase di produzione e arrangiamento, ti aiuterà a capire se stai andando nella giusta direzione. Questo metodo ti darà un’idea di cosa può essere migliorato nella tua traccia, o cosa manca. Scegli alcune tracce Techno che siano in classifica, e che abbiano avuto un buon riscontro dal pubblico.

Facendo una piccola ricerca, e ascoltando attentamente i tuoi dischi di riferimento, noterai che ci sono sempre un sacco di cose in sottofondo che si notano solo quando si presta molta attenzione. Quando questi suoni di sottofondo scompaiono, noterai immediatamente che la traccia si svuota. Significa che questi elementi sono importanti, e contribuiscono a migliorare l’emozione generale del brano.

Prova a inserire questi elementi nelle tue tracce, e noterai come il livello dei tuoi dischi migliorerà istantaneamente. Usare tracce di riferimento è fondamentale per aspirare ad ottenere una traccia Techno di qualità professionale.

reference tracks

10. Hai finito la tua traccia? Segui questi passaggi

Hai lavorato sul tuo brano Techno per diversi giorni o settimane, e ora è finalmente finita. Congratulazioni! … e adesso aspetta qualche giorno. Perché?

Prima di caricarlo online, o di spedirlo a qualche etichetta, è sempre consigliato attendere qualche giorno, o una settimana, per poterlo ascoltare a orecchie fresche. Potresti notare qualcosa che non hai notato prima. Qualche errore, o qualche elemento nel punto sbagliato. Bene, correggi l’errore! Se invece è tutto a posto, bravo! Ottimo lavoro!

Il tuo prossimo passo è caricarlo su Soundcloud e impostarlo su privato. Puoi inviare il link, o l’mp3, a qualche produttore professionista che conosci, e chiedere il loro feedback. Questo ti aiuterà molto di più di quello che pensi. Loro non sono emotivamente coinvolti nella creazione del tuo disco, quindi saranno sempre obiettivi, facendoti notare alcuni errori che magari distrattamente non avevi notato.

Fatte le ultime correzioni, sei pronto per caricarlo online e per la distribuzione digitale. Ma prima, assicurati di aver seguito le regole di Mastering per iTunes, Soundcloud, Spotify e Youtube.

11. Metti alla prova la tua traccia

Ora che il tuo brano Techno è finito, dovresti testarlo su diversi impianti, e sentire la resa sonora generale. Ti consiglio di ascoltare sempre i tuoi dischi in Cuffia, su Monitor da Studio, in Macchina e su un altoparlante bluetooth.

Provandolo su diffusori diversi, capirai come suona veramente la tua traccia in ogni situazione. Potresti notare qualcosa che vuoi cambiare. Dopo questo passaggio, il miglior test è sempre il club, perché la tua traccia è destinata a suonare bene sulla pista da ballo.

Ora che siamo giunti al termine di questa breve guida, se vuoi veramente imparare a produrre musica Techno, abbiamo creato il corso Techno con Ableton Live, dove spieghiamo nel dettaglio tutte le tecniche per produrre le tue tracce Techno in autonomia, e in qualità professionale. Vuoi un assaggio?

Guarda il Trailer e accedi subito al corso >

accedi

Seguici anche su Facebook !

 

No comments yet.

Lascia un commento

error: Content is protected !!