I 10 Errori più comuni negli Home Recording Studio

Hai mai avuto la sensazione di aver fatto di tutto per migliorare il tuo Home Recording Studio, ma che i risultati siano sempre gli stessi?

Niente paura, spesso ci illudiamo di aver migliorato il nostro setup, quando invece ci siamo concentrati sugli aspetti sbagliati. Ci sono molti modi di migliorare la nostra operatività ed in questo articolo ci concentreremo sui 10 Errori più comuni che avvengono negli Home Recording Studio.

Errore #10

Spendere Migliaia di Euro in attrezzatura

E’ vero, tutti vorremmo poter spendere migliaia di Euro per avere l’ultimo Synth o Plugins. Onestamente però, pensi davvero che avere un microfono da 5.000€ faccia la differenza nelle produzioni fatte in casa? Certo, qualcuno con un buon orecchio potrà accorgersene, ma dipende anche dall’impianto con cui si sta ascoltando il brano. In generale la musica si fruisce in mp3, e si ascolta sulle casse del proprio computer portatile o con le cuffie dell’iPhone. Valuta i tuoi investimenti in base al tuo studio.

Errore #9

Non rinominare le tracce

Lo vedo fare continuamente. Quante volte ho ricevuto progetti con file rinominati così: Audio_01, Audio_02, Audio_03 e così via.

Basta! Puoi facilmente rinominare le tracce del tuo progetto prima di registrare ed esportarle con il loro nome. Prenditi 30 secondi e fallo.

Errore #8

Non organizzare correttamente la cartella progetto

Questo punto va d’accordo con il numero 9. Spesso ricevo progetti con file mancanti, oppure non organizzati correttamente.

Se lavori con Logic Pro X, spunta sempre la voce Audio Files quando salvi il tuo progetto. Se lavori con altre Daw, pure. Se esporti numerose tracce audio, è importante catalogare i file in sub-folder (voci, chitarre, drum ecc.) così da rendere professionale fin da subito il tuo approccio.

Errore #7

1+1=1

Registra un file Mono, duplicalo su un’altra traccia. Metti una traccia a sinistra e una a destra. Cosa succede? Hai sempre un file Mono. Non diventa magicamente Stereo. Per sembrare stereo l’orecchio umano ha bisogno di sentire una differenza tra il segnale left ed il segnale right. Se le due tracce sono identiche, il cervello le interpreta come Mono. Alcuni usano un delay, un pitch o un chorus per differenziarle, ma si rischiano problemi di fase. La cosa migliore rimane registrare un file in stereo.

Errore #6

Ci si dimentica di sperimentare

Ricorda: qualsiasi software o genere musicale tu produca la musica è un arte. E’ importante pensare in modo trasversale e sperimentare con diverse tecniche di produzione. Gli artisti di successo sono bravissimi in questo.

Errore #5

Non avere attrezzatura di riserva

Bisognerebbe sempre avere una dotazione di riserva per ogni evenienza: cavi xrl, cavi usb, corde, cd, batterie ecc. Se ti si rompe una corda per chitarra alle 2 del mattino puoi considerare la sessione di registrazione conclusa.

Errore #4

Impara ad accordare

L’accordatura è fondamentale, e non è importante solo per i chitarristi, ma anche la batteria necessita di un accordatura sulle pelli. Inoltre è importante verificare l’accordatura dopo qualche sessione, per verificare che le corde non si siano allentate.

Mi raccomando, accorda tutto in La 440Hz per evitare di far sentire il tastierista uno sfigato.

Errore #3

Non approfondire le proprie capacità

Molte volte mi trovo a lavorare con artisti e produttori convinti che la tecnologia sopperirà alle loro mancanze. Se sei un produttore devi imparare a produrre in modo professionale con Logic Pro X, o con Ableton Live, o Studio One, o con la tua Daw. Se sei un cantante devi studiare canto. Se sei un chitarrista devi studiare chitarra. Se sei un produttore devi studiare produzione. L’Autotune, il Time stretching, o qualsiasi altro plugin, non deve essere una stampella.

Se vuoi fare questo mestiere devi diventare bravo, anzi, molto bravo, e studiare è il primo passo. Per questo abbiamo creato anche il video corso Logic Pro X Mix e Mastering e quello di Musica Elettronica.

Errore #2

Stampa le partiture

Questo punto è valido specialmente per cantanti e musicisti. Se devi registrare una performance, ricorda sempre di stampare il testo o la partitura del brano che devi eseguire. Non c’è niente di peggio che dimenticare le parole del testo durante una sessione di registrazione. Non preoccuparti di come appari, lascia il tuo ego a casa, anche i professionisti stampano i loro testi. E già che ci sei stampane una copia in più per il tecnico di studio.

Errore #1

Impiegare troppo tempo

Questo è l’errore più grande che puoi commettere. Il fatto di avere un Home Recording Studio di tua proprietà e che non stai pagando a ore, ti fa credere di avere tutto il tempo che vuoi per produrre, registrare e lavorare sul tuo brano. Infatti puoi interrompere e riprendere quando vuoi.

Ma non dimenticare che bisognerebbe sempre finire ciò che si ha iniziato, ed è fondamentale farlo il prima possibile. In questo modo potrai inviare i tuoi progetti a etichette e addetti ai lavori, ed iniziare un disco nuovo, più attuale e migliore.

Ho dimenticato qualcosa? Come sempre fammelo sapere nei commenti!

 

Vuoi diventare un

Produttore Discografico Professionista?

Scopri tutti i nostri corsi!

 

 

, , , , , , , , , ,

No comments yet.

Lascia un commento

error: Content is protected !!